Su Cristina Alziati* A compimentociclostilato in proprio 2003

* Cristina Alziati (1963) è traduttrice e vive tra Berlino e Roma.  Con la sua prima raccolta A compimento (2005) è stata finalista al “Premio Viareggio-Repaci” e ha vinto il “Premio internazionale di poesia P.P. Pasolini”. Collabora con varie riviste e con il Centro Franco Fortini di Siena.

27 maggio 2004

Cara Cristina,

[…]In treno ho avuto modo di leggere le tue poesie.Devo dirti che non le riesco a separare dalla figura, dai toni e dai temi di Fortini. Questo – sarò sincero – in parte è un complimento, in parte è una riserva. Apprezzo in pieno la compatezza della raccolta, la secchezza delle immagini, la concisione del dettato. Sono tratti della forma che svelano un grande rigore morale e civile, una ricerca di “verticalità”, di parole ultime, definitive ed essenziali. Ma – e qui ti pongo forse crudamente un problema – non sei Fortini, non puoi esserlo. L’ombra sua (e l’ombra dei suoi autori) a me risulta troppo incombente e mi pare di ritrovarla non solo nei temi, nei toni, ma a volte anche nella sintassi. Questo, se non sbaglio, produce dei cortocircuiti fra quotidiano e ideologia (ad es. in “Sui primi disegni di mia figlia” o in “Quale anniversario”) e rende a volte troppo “ermetico” e, insomma, poco disteso il legame fra loro, che pur esiste, ma viene come bloccato da una volontà sapienzale e altera. Prendi queste osservazioni per la sincerità che le caratterizza…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...