Archivi del mese: febbraio 2015

Amelia Rosselli su Silvia Plath

amelia rosselli

Sia l’amico Alvarez (autore del saggio critico Il Dio selvaggio -Il suicidio come arte, Rizzoli 1971), sia Ted Hughes abbandonarono al dunque la Plath, l’uno in un modo, l’altro in un altro, quando essa mise in atto un secondo tentativo di suicidio. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in APPUNTI

Sull’epigonismo di destra e di sinistra

Quando una polarità di idee, costumi, comportamenti individuali come quella destra/sinistra s’è esaurita, non ha senso proporsi di individuare la “vera sinistra” (o la “vera destra”) nei rimasugli dei precedenti schieramenti.
Gli epigoni trattengono solo qualcosa (e quasi sempre in modi settari, irrigiditi o penosamente nostalgici) del “mondo perduto” da cui provengono.
Il PD cosa ha a che fare con il PCI o la DC da cui arrivano molti dei suoi dirigenti? E Rifondazione Comunista? E così Forza Italia etc…
Anche le “buone rovine” (Fortini), che si potrebbero individuare, ripulire e mettere da parte per una nuova costruzione, potranno servire soltanto se si fosse in grado di inventare, a partire da una conoscenza più esatta del nuovo contesto storico in cui ci agitiamo con occhi ancora troppo appannati, un nuovo progetto (nuove idee, nuovi costumi, nuovi comportamenti individuali). Solo dopo, col tempo, si vedrà quanto esso continui o innovi rispetto al precedente e defunto.

Lascia un commento

Archiviato in APPUNTI